Breve Storia dei Rosa+Croce dal 1400
al 1600 narrata da fra’Tommasino

Johann Joseph von Wilzeck

Nella reggenza della fratellanza ad Ashmole subentrò Johann Joseph von Wilzeck. Il conte Johann Joseph von Wilzeck (1738-1819) fu un diplomatico dell’Impero AustroUngarico. Trascorse quasi tutta la sua carriera in Italia, appassionandosi del nostro paese. Nel 1771 fu nominato dall’Imperatore Ministro Plenipotenziario presso il Granducato di Toscana. Due anni dopo svolse lo stesso incarico a Napoli presso la corte dei Borboni, fino al 1777. Sotto i suoi auspici, la confraternita riprese vigore a Napoli, dove egli raccolse le redini del Principe di San Severo proteggendo i fratelli D’Aquino e lo stesso Cagliostro, ed a Vienna, dove aiutò Mozart. A Milano, dove fu dal 1782 plenipotenziario, come successore di Firmian, divnne maestro venerabile della Loggia Concordia e gran protettore del Circolo Patriottico Nazionale del Verri, dove introdusse il segreto esoterico rosicruciano dei tre colori bianco, rosso e verde. Proprio a Milano, nel maggio del 1798, esponenti della sua loggia scelsero, come bandiera della Repubblica Cisalpina, il tricolore.

Ritratto di Johann Joseph von Wilzeck

Back